ISSN 2612-6818 - Padova University Press

Malattia e morte: tra presenza, assenza, riduzione della gravità e proiezione nel futuro nelle narrazioni scritte di adolescenti nella pandemia. Questioni pedagogiche ed educative

TitleMalattia e morte: tra presenza, assenza, riduzione della gravità e proiezione nel futuro nelle narrazioni scritte di adolescenti nella pandemia. Questioni pedagogiche ed educative
Publication TypeJournal Article
Year of Publication2021
AuthorsLorenzini, S.
Secondary TitleJournal of Health Care Education in Practice
Volume3
Issue1
Pagination23-35
Date Published05/2021
PublisherPadova University Press
Place PublishedPadova, IT
ISSN Number2612-6818
Keywordsadolescenti, adolescents, death, illness, malattia, morte, narrazioni scritte, proiezione nel futuro, projection into the future, written narratives
Abstract

Sinossi: Quale spazio e quali contenuti e forme di espressione trovano la morte e la malattia nell’esperienza del Covid-19 nelle parole di adolescenti di scuola secondaria di primo grado della città di Bologna? Il contributo analizza i principali contenuti di brevi componimenti realizzati da ragazze e ragazzi di età compresa tra i 12 e i 14 anni, chiamati a esprimere in poche righe scritte l’esperienza in corso: il lockdown che tutti ha coinvolto e condizionato dal marzo 2020 in poi. L’attenzione sarà posta in particolare sui racconti incentrati, che richiamano in modo implicito o che eludono i temi collegati a malattia e morte, alla dimensione della vulnerabilità e della finitudine umana che il trovarsi immersi in una pandemia ha portato a piena visibilità. Nonché sulle responsabilità educative che essi sollecitano.

Abstract: What space and what contents and forms of expression do death and illness find in the experience of Covid-19 in the words of secondary school adolescents in the city of Bologna? The paper analyses the main contents of short essays written by girls and boys aged between 12 and 14 years old, who were asked to express in a few written lines the ongoing experience: the lockdown that involved and affected everyone from March 2020 onwards. Particular attention will be paid to stories centred on, implicitly recalling or eluding themes linked to illness and death, the dimension of vulnerability and human finitude that being immersed in a pandemic has brought into full view. And also on the educational responsibilities that they call for.

URLhttps://jhce.padovauniversitypress.it/2021/1/4
DOI10.14658/pupj-jhcep-2021-1-4
Paper: